E’ L’IDEA-REGALO DI NATALE: ARRIVA “IL VANGELO DELL’IMPRENDITORE”

Promossa da ASGI e scritta da Oreste Bazzichi, l’iniziativa editoriale trasforma le parole dei Vangeli e della dottrina sociale della Chiesa in pensieri e suggerimenti per tutti coloro che ogni giorno fanno impresa

MILANO – Qualcuno l’ha già ribattezzato il Bigino dell’imprenditore, ma il titolo originale – Il Vangelo dell’Imprenditore (Apollonio Editore) – ne rivela la duplice chiave di lettura: un po’ vademecum di utili suggestioni e consigli per chi muove l’economia del mondo, ovvero gli imprenditori e le imprenditrici di ogni settore, dimensione e posizione culturale o religiosa, un po’ viaggio ben equipaggiato attraverso la dimensione educativa dei testi sacri, per dimostrare un concetto semplice. Dio e la Chiesa cattolica amano chi fa impresa e profitto per il bene collettivo e per lo sviluppo giusto e solidale della società.

Come spiega l’autore, il professor Oreste Bazzichi, docente di sociologia economica presso la Pontificia Facoltà San Bonaventura Seraphicum di Roma, «l’avventura imprenditoriale nasce da un’intuizione ed è intimamente legata alla responsabilità di interagire eticamente e adeguatamente con i fattori della produzione, primo fra tutti la persona umana. Il libro accompagna il lettore in quegli snodi delicati e difficili del processo decisionale di un’impresa moderna dove senso dei valori, equità, solidarietà ed efficienza trovano alimento e sviluppo nel Vangelo e nella dottrina sociale della Chiesa». Il presidente ASGI Lorenzo Orsenigo spiega l’importanza di quest’opera, arricchita dalle splendide e originali illustrazioni di Vittorio Pranzini, già dirigente nazionale Agesci: «Dopo più di mezzo secolo di cattolicesimo, praticato da molti all’acqua di rose, io imprenditore di quarta generazione, da sempre convinto assertore che fare impresa sia una professione bellissima, ho maturato scientemente, leggendo due righe del Vangelo di Marco e di Matteo, che san Giuseppe e Gesù sono nostri colleghi. Non solo: mai avevo scoperto i testi della Dottrina Sociale della Chiesa, meravigliandomi poi di quanto fosse vicina agli imprenditori. Ho avuto così la felice conferma che fare buona impresa, visti i predecessori, è gratificante, soprattutto quando si manifestano attenzione e stima alle persone con cui si lavora, usando più il cuore che la matematica. Ma non tutti la pensano così e per obiettive, pratiche ragioni – quali l’intenso ritmo giornaliero, le difficoltà burocratiche, l’incertezza dei risultati, il rischio che ci accompagna,  l’intervento di alcuni disonesti – tutto contribuisce a ingrigire il fare impresa e ad allontanare da Dio chi la esercita. Bisogna capovolgere la realtà. Questo è il primo scopo del Vangelo dell’Imprenditore».

Il volume, in vendita al prezzo di 15 euro, ha un secondo obiettivo: contribuire alla raccolta fondi per il Telefono Arancione, il servizio nazionale gratuito a disposizione di imprenditori e professionisti in grave difficoltà personale, aziendale ed economica. L’intero ricavato della vendite del libro, infatti, sarà devoluto al Telefono Arancione, grazie anche all’importante contributo della Fondazione Cattolica Assicurazioni che, condividendo la nobile causa animata dal libro, ne ha voluto sostenere le spese di realizzazione.

Per acquistare il libro si può contattare direttamente l’ASGI, inviando una richiesta con i dati per la spedizione e l’indicazione del numero di copie richieste: segreteria@sangiuseppeimprenditore.it. Per il pagamento, che dovrà prevedere anche le spese di spedizione, si potrà procedere con carta di credito e paypal sul sito ASGI (www.sangiuseppeimprenditore.it), oppure tramite bonifico sull’Iban IT97A0843051060000000961885, sempre indicando nella causale “Acquisto Vangelo Imprenditore”.

Be the first to comment

Leave a comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: