L’ IMPRESA ETICA VINCE LA SFIDA DEL MERCATO OPERANDO PER IL BENE COMUNE: PREMIATE AD ASTI TRE ECCELLENZE

La bresciana Cittadini, la veronese Sinectra e l’umbra Margaritelli hanno vinto la prima edizione del premio nazionale “Impresa Etica”, promosso dall’Associazione San Giuseppe Imprenditore in collaborazione con Fondazione Cattolica Assicurazioni e Congregazione degli Oblati

ASTI – Si può far crescere un’impresa competitiva salvaguardando il profitto, con una feconda collaborazione tra datore di lavoro e dipendenti, senza perdere di vista l’impatto occupazionale, sociale e ambientale dell’attività, cioè il senso del bene comune? Qualcuno ce la fa: è il caso delle tre aziende – la bresciana Cittadini, la veroneseSinectra e l’umbra Margaritelli – che hanno vinto l’edizione 2018 del premio nazionale “Impresa Etica” promosso dall’Asgi -Associazione San Giuseppe Imprenditore, in collaborazione con Fondazione Cattolica Assicurazioni e Congregazione degli Oblati2.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

«Per la prima volta in Italia un riconoscimento dedicato all’imprenditorialità etica è stato assegnato alla duplice componente – l’imprenditore e i suoi collaboratori – che unita determina il  successo duraturo e costante nel tempo di un’azienda», ha dichiarato Lorenzo Orsenigo, presidente dell’Asgi e ideatore del Telefono Arancione, al termine della premiazione che si è svolta presso il Santuario di San Giuseppe. «Valorizzare chi fa buona impresa, unendo bilanci sani a una governance ispirata a principi etici, è una delle nostre missioni, proprio al fine di indicare modelli imprenditoriali in grado di affrontare tutte le sfide di mercato», aggiunge Oreste Bazzichi, presidente della giuria che ha scelto le tre imprese vincitrici, utilizzando l’Ethics Index.

Così la Cittadini SpA di Paderno Franciacorta (Brescia), leader europeo nella produzione di tutti i tipi di reti destinate alla pesca, acquacoltura, agricoltura e industria, ma anche al mondo della moda, con un’ottantina di dipendenti e un fatturato di 14 milioni di euro, è stata premiata per la centralità e valorizzazione della persona con particolare sensibilità per il lavoro femminile, la condivisione degli obiettivi, il sostegno solidale e responsabile, la crescita e il benessere sociale e culturale del territorio con progetti di solidarietà in Italia e all’estero: «Tutti i nodi sono punti di forza e tutte le maglie si rafforzano lavorando insieme», ha dichiarato la presidente Pia Cittadini, che conduce oggi l’azienda di famiglia insieme ai figli Cesare, Marco e Paola.

Per la Sinectra Srl di San Bonifacio (Verona) e il suo titolare Franco Castelli, che guida l’impresa dall’inizio sfruttando i “talenti della parabola evangelica”, il premio è il riconoscimento per il coraggio e l’ingegnosità delle iniziative imprenditoriali che, unite a un percorso di sviluppo personale e alla formazione delle risorse umane, hanno creato un’importante realtà aziendale specializzata nella fornitura di soluzioni impiantistiche integrate, che occupa 60 addetti con un fatturato di 9,5 milioni di euro.

Ha una storia secolare la Margaritelli SpA di Torgiano (Perugia), oggi gruppo multibusiness che opera in diversi settori industriali, dalla lavorazione del legno per la casa e per esterni alle traverse di cemento prodotte per l’alta velocità ferroviaria, con sette stabilimenti produttivi, oltre 600 addetti e un fatturato di 150 milioni di euro. Rappresentata dal direttore generale Andrea Margaritelli, l’azienda è stata premiata per due ragioni: aver saputo gestire senza traumi e con spirito innovativo il passaggio generazionale in tutte le tappe di crescita e sviluppo, e aver considerato la bellezza come elemento strategico e valore aggiunto competitivo al pari degli altri importanti fattori aziendali.

Be the first to comment

Leave a comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: